La chemioterapia comporta effetti collaterali?

Gli effetti collaterali più frequenti della chemioterapia sono rappresentati da manifestazioni gastroenteriche come vomito e diarrea e diminuzione della produzione di cellule da parte del midollo osseo (globuli bianchi, globuli rossi e piastrine). Gli effetti collaterali sono conseguenti all’interazione dei farmaci con i normali meccanismi di divisione anche delle cellule non tumorali.

Le manifestazioni gastroenteriche, se si manifestano, sono la maggior parte delle volte lievi e possono essere facilmente gestite mediante la somministrazione di farmaci sintomatici. Eventuali tossicità a carico del midollo osseo possono invece richiedere di posticipare le sedute successive o l’utilizzo di farmaci che possano stimolare la funzionalità del midollo. Sono rare le complicazioni che richiedano il ricovero del paziente.

Alcuni farmaci chemioterapici, infine, presentano dei profili di tossicità caratteristici (renali, epatici, cardiaci) per cui verrà valutato lo stato di salute generale del paziente prima del loro utilizzo ed in corso di svolgimento di terapia.

Comment on this FAQ